Thomas Cahill - Giovanni XXIII



Thomas Cahill - Giovanni XXIII
Una biografia che è anche, e soprattutto, un libro sulla storia della Chiesa. Thomas Cahill racconta al lettore la vita di Papa Giovanni XXIII, in modo erudito, ma al tempo stesso divertente e popolare. L'autore ha colto con arguzia i due aspetti dell'irresistibile carattere di Angelo Giuseppe Roncalli: il contadino corpulento nato tra la ruvida gente della campagna bergamasca e il prete la cui voce ha avuto nella storia religiosa e nella politica mondiale un ruolo indimenticabile, a fianco di John F. Kennedy e Nikita Kruscev. Cahill mostra come Giovanni XXIII ha accompagnato la Chiesa negli anni '60, sconvolgendo i piani di Pio XII, il suo predecessore, paragonato in modo al senatore americano Joe McCarthy. Invece, già mentre avanzava lungo i ranghi ecclesiastici, Roncalli era riuscito a mediare tra la rigidità dell'antimodernismo e la sensibilità contemporanea. Alla fumata bianca del 1958, la maggior parte dei cattolici credeva che la sua sarebbe stata una figura di transizione, mentre si rivelò l'artefice di alcuni tra i più grandi cambiamenti della Chiesa, fino a riscrivere alcune delle dottrine fondamentali nel Concilio Vaticano II. La prosa felice e piacevole di Cahill offre aneddoti memorabili, perché ben intuisce lo spirito di Papa Giovanni e il suo modo irriverente di vivere tra gli intrighi del Vaticano: dallo chef del ristorante La Grenouille di Parigi, passando per l'amicizia con Jackie Kennedy. Diversamente sono inediti i passi che vedono nel cattolicesimo sociale di Papa Giovanni un'anticipazione della Teologia della liberazione e drammatici sono quelli che parlano delle migliaia di ebrei salvati con astuzia nel corso del nazismo come delegato apostolico in Turchia.